Le forme non sono l’ABC, ed il 黐手 non e’ solo grammatica

 
Alla fine dei seminari, mi metto a disposizione per circa mezz’ora per tutti coloro che hanno delle domande. In quel momento posso mettermi a ragionare su quello che hanno capito gli studenti e gli istruttori-tecnici e posso anche iniziare a riflettere su quegli argomenti su cui dovrei essere piu’ preparato.
Cioe, le migliori domande vengono sempre fatte alla fine del seminario, proprio quando le domande e le risposte vanno la dove vorrei concentrarmi di piu’.

Tempo fa, mostrai la tecnica dei due coltelli corti ad un 3 tecnico, come se stessimo giocando; gli mostrai il modo in cui avrebbe avuto una possibilita di cavarsela, proprio utilizzando le giuste sensazioni tattili e l’esperienza basata sull’anticipo.
Un istruttore mi vide e mi chiese: “...allora, perche’ abbiamo bisogno delle forme con il compagno e quelle a solo?”
Per prima cosa non capi la domanda; poi perche’ avrei bisogno della mia struttura WT?
Dissi: “Va beh..., si. Questo movimento, quello che tu hai appena fatto, e’ quello contenuto nella forma?”
Dopo quelle parole, lui fece il movimento come lo aveva visto. Proprio come glielo avevo fatto vedere, quello non era contenuto nella forma, era solo simile.
Lui era un insegnante di WT. Per cui doveva sapere che non c`e’ nessuna “tecnica-fissa”; almeno non ce ne e’ a livello avanzato.

Era tutto basato su di una inter-azione, veloce come in un batter d’occhio, tra i lottatori. Il voler eseguire una “tecnica fissa”, significa fare i burattini duri e imbranati.
Chi pensa di rinforzarsi con un programma forte, si irrigidisce! Uno non puo’ voler addormentarsi, deve essere spontaneo. Non per nulla c`e’ il “wu-wei” nel WT che russa!


Vi chiederei di scrivere una email alla fine della lettura a TommasoGianni@hotmail.com per dirmi che cosa ne pensate e se aveste dei suggerimenti da dare.TGianni
TommasoGianni@yahoo.co.uk
No part of these works included in my website can be used without my written authorisation

 

ingresso membri | chat | forum & guestbook | stampa | home

© asianitaly.com

Home page